Footer menù

Riassunto canto 19 (XIX) del poema Orlando Furioso

I cinque cavalieri estraggono a sorte la persona che dovrà sostenere entrambe le prove. Marfisa non viene ritenuta adeguata per sostenere la seconda, per sua volontà (vuole porre fine una volte per tutte a quell’usanza) viene comunque inserita nel sorteggio ed infine incaricata del compito.
La donna viene quindi condotta nell’arena dove vengono fatti entrare i dieci cavalieri suoi avversari. Nove cavalieri si avventano subito su Marfisa, il decimo invece rimane in disparte, per non mancare di rispetto alle regole cavalleresche. Questo cavaliere monta un cavallo completamente nero se non per due macchie bianche, ed è anche lui vestito allo stesso modo modo così da esprimere il proprio stato d’animo.
Marfisa infila tre avversari in un solo colpo servendosi della sua grossa lancia ed utilizzando la spada fa poi strage degli altri sei. L’ultimo cavaliere, giunto il momento in cui il combattimento si può svolgere alla pari, dice a Marfisa, non sapendo che si tratti di una donna, di concedergli la notte per riposare, visto la fatica che aveva dovuto sostenere per scontrarsi contemporaneamente contro nove avversari. Lei rifiuta ed inizia quindi il loro combattimento.

Il primo scontro con le lance è tanto forte che entrambi vengono sbalzati da cavallo ed entrambi rimangono sorpresi per quel fatto per loro nuovo. Anche il combattimento con le spade è poi molto duro, tanto che Marfisa è contenta di non aver dovuto affrontare il cavaliere insieme agli altri nove, ed il cavaliere è contento che l’avversario non abbia voluto riposare prima di affrontarlo.
Giunge però infine la notte ed il combattimento viene sospeso. Il cavaliere misterioso invita Marfisa ed i suoi compagni nella propria dimora, dicendo che non potranno essere più sicuri in nessun altro luogo, dal momento che ha ucciso nove uomini e le rispettive novanta moglie vorranno vendicarsi.

Giunge infine nella dimora di lui, entrambi i cavalieri si tolgono le armi: il cavaliere misterioso rimane stupito vedendo che l’avversario sia una donna, Marfisa rimane stupita dal fatto che il misterioso cavaliere sia solo un ragazzo di appena diciotto anni.

 < Riassunto capitolo 18Riassunto capitolo 20 >
Comments are closed.
contatore accessi web