Footer menù

Trama del romanzo I Promessi Sposi

Romanzo I Promessi Sposi di Alessandro Manzoni:
Introduzione
– Trama
Sintesi per capitoli
Riassunto per capitoli
Approfondimenti


La vicenda narrata da Alessandro Manzoni è ambientata in Lombardia tra il 1628 e il 1630, al tempo della dominazione spagnola. I protagonisti sono Renzo Tramaglino e Lucia Mondella, due giovani che vivono in un paesino non identificato nei pressi del lago di Como, in particolare nel territorio di Lecco, nel punto in cui il fiume Adda riprende il suo corso.

Tutto è ormai pronto per il matrimonio tra Renzo e Lucia, deve essere solo fissata l’ora in cui svolgere la funzione religiosa. Don Abbondio, il curato del paese incaricato di celebrare il matrimonio, durante la sua solita passeggiata serale viene però minacciato da due bravi di don Rodrigo affinché non sposi i due giovani. Il prepotente signorotto aveva infatti in precedenza scommesso con il cugino Attilio di riuscire ad impossessarsi di Lucia entro il giorno di San Martino. Spaventatissimo, il religioso cede subito alle minaccie ed il giorno dopo imbastisce delle scuse, approfittando dell’ignoranza di Renzo, per prendere tempo e rinviare il matrimonio. Il giovane però capisce che c’è qualcosa di misterioso nelle scuse del curato e lo costringe a rivelare la verità.

Renzo, saputo dell’interferenza di Don Rodrigo, si consulta con Lucia e con la madre di lei, Agnese. La donna lo convince ad andare a Lecco a chiedere consiglio ad un avvocato noto per essere al servizio dei più deboli, detto Azzecca-garbugli, che però fraintende il giovane, si dice disposto ad aiutarlo fintanto che lo crede un bravo ma poi, saputa la verità e sentito il nome di Don Rodrigo, non esita a cacciarlo in malo modo.
I tre personaggi si rivolgono successivamente a padre Cristoforo, loro “padre spirituale”, un frate cappuccino del convento di Pescarenico. Fra Cristoforo decide di affrontare don Rodrigo e si reca quindi al suo palazzotto. Il signorotto accoglie con malumore il frate, tra i due inizia una violenta contesa verbale ed il religioso viene infine cacciato via, senza essere quindi riuscito a far desistere il tiranno dal suo crudelle intento. Padre Cristoforo ottiene comunque un successo nel palazzo di Don Rodrigo: un anziano servitore del tiranno si dice disposto ad informarlo delle azioni del padrone e dei suoi bravi.

Nel frattempo Agnese propone ai due promessi sposi di tentare la strada del matrimonio a sorpresa: pronunciare davanti al curato le frasi rituali alla presenza di due testimoni, rende comunque valido il matrimonio anche se contro la volontà del religioso. Dopo che fra Cristoforo ha annunciato il fallimento della sua missione, l’opposizione di Lucia viene vinta e la ragazza accetta a malinquore di prendere parte all’inganno. Contemporaneamente don Rodrigo organizza il rapimento di Lucia con il Griso, il più fidato dei suoi bravi. L’anziano servitore del tiranno riesce ad informare padre Cristoforo del piano segreto del crudele padrone.
Entrambi gli inganni si risolvono in un insuccesso: Don Abbondio riesce a fuggire alla trappola organizzata da Renzo ed Agnese, i bravi comandati dal Griso irrompono nella casa delle due donne ma la trovano ovviamente disabitata. Renzo, Agnese e Lucia, mentre scappano dalla canonica, vengono informati delle azioni dei bravi e fuggono a Pescarenico per trovare rifugio nel convento di padre Cristoforo.

Padre Cristoforo ha già organizzato tutto per allontanare Renzo e Lucia dal territorio di Lecco, così da prendere tempo e cercare di rimettere in ordine la situazione. I due giovani fuggono insieme ad Agnese lungo il fiume Adda e poi per terra per raggiungere infine Monza.
Come da indicazioni del religioso, Renzo prosegue la sua fuga verso Milano con una lettera indirizzata al padre Bonaventura del convento dei cappuccini della città. Le due donne proseguono invece il loro viaggio verso il convento di Monza per chiedere aiuto al padre guardiano. Il religioso decide di affidare la loro protezione a Gertrude, la monaca di Monza, una potente religiosa costretta dalla famiglia a prendere l’abito ma che non aveva mai accettato il rigore del convento ed anzi aveva avuto una relazione segreta con un signorotto senza scrupoli, Egidio, ed era stata anche coinvolta in un omicidio.

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore visite gratis
Segui la nostra pagina Facebook : se orlandofurioso.com ti è piaciuto, condividi l'esperienza!