Footer menù

Parafrasi canto 26 (XXVI) del Paradiso di Dante

Prima che io scendessi all’Inferno,
il sommo bene (Dio) da cui deriva la giocosità che mi avvolge lucente,
era chiamato in Terra “I”;

in seguito venne chiamato “El”: e ciò è necessario,
poiché gli usi dei mortali sono con una foglia
su un ramo, cade e viene sostituita da un’altra.

Nel paradiso terrestre, più alto monte sulla superficie del mare,
rimasi io prima e dopo il peccato,
dalla prima ora del giorno alla seconda, che segue la sesta,

quando il Sole muta quadrante (sei ore in tutto)”.

 < Parafrasi Canto 25Parafrasi Canto 27 >
Comments are closed.
contatore accessi web