Footer menù

Riassunto canto 9 (IX) del poema Orlando Furioso

Il re ed i suoi cavalieri circondano il conte Orlando, ed è talmente convinto che l’impresa sia semplice che non prende neanche con sé l’archibugio. Orlando si butta sugli avversari e fa una strage.
Cimosco chiede a gran voce che gli venga portata l’arma ma nessuno lo ascolta; chi può tornare alla città non ha nessuna intenzione di uscirci ancora. Anche il re tenta di mettersi in salvo inseguito dal paladino (rallentato nell’inseguimento poiché non aveva con sé Brigliadoro). Finalmente riesce ad avere la sua arma da fuoco e spara, ma forse a causa della paura che gli faceva tremare le mani, sbaglia mira e colpisce ed uccide solo il cavallo del duca Orlando. Questo si lancia subito a piedi contro il re di Fresia e lo uccide.
Giunge in quel momento anche il cugino di Bireno e muove anch’esso guerra contro i seguaci di Cimosco.

Bireno viene liberato e può nuovamente abbracciare Olimpia. Lei viene riportata dal suo popolo nel castello del padre e tutti le giurano nuova fedeltà.
Olimpia concede sé stessa ed il proprio regno all’uomo amato, ma Bireno vuol tornare con lei in patria, lascia il regno d’Olanda al cugino ed è intenzionato ad impossessarsi della Frisia, avvantaggiato anche dal fatto che tra i prigionieri c’è la figlia di Cimosco, che vuole dare in moglie ad un suo fratello.

Orlando si imbarca nuovamente per raggiungere Abuda, porta con sé l’archibugio ed appena è in mare aperto lo getta nelle profondità dell’oceano.

 < Riassunto capitolo 8Riassunto capitolo 10 >
Comments are closed.
contatore accessi web