Footer menù

L’UOMO SOLO di Luigi Pirandello | Testo e riassunto

Poi si alzò; prese il figlio per un braccio; glielo strinse con tutta la forza, come se volesse comunicargli con quella stretta qualcosa che non poteva o non sapeva dire. E andarono, andarono verso via di Porta Pinciana.
Torellino si sentiva trascinato verso la casa ove abitava la madre. Ecco, vi sarebbero giunti tra poco: era là in capo al secondo vicolo, ove ardeva il fanale. E a mano a mano s’induriva contro il braccio del padre, il quale, avvertendo la resistenza, lo guardava ansioso, per intenerirlo.
«Oh Dio, oh Dio», pensava Torellino, «la solita storia! Il solito tormento! Andar su, è vero? Pregare la madre che s’arrendesse finalmente; sentirsi dire di no ancora una volta? No, no.»
E, risoluto, davanti al vicolo, sotto il fanale, s’impuntò e disse al padre:
– No, sai, papà? Io non salgo! Io non ci vado!
Il Groa guardò il figlio con occhi atroci.
– No? – fremette. – No?
E lo respinse da sé, piano, senza aggiungere altro. Lasciato lì quieto in mezzo alla via deserta, Torellino, dapprima un po’ stordito, ebbe a un tratto l’impressione che il padre si fosse per sempre staccato da lui, quasi balzando d’improvviso laggiù, lontano, e che per sempre si perdesse confuso, estraneo tra i tanti estranei che andavano per quella via in discesa. Allora si mosse a seguirlo da lontano, costernato.
Lo seguì, senza farsi scorgere, giù per Capo le Case, giù per via Due Macelli, per via Condotti, per via Fontanella di Borghese, per piazza Nicosia… Sboccando in via di Tordinona, si fermò.
Venivano fuori da un vicoletto bujo il Romelli e lo Spina, e il padre s’univa ad essi. Il Romelli aveva sugli occhi un fazzoletto listato di nero e singhiozzava. Tutti e tre andavano ad appoggiarsi alla spalletta del Lungotevere.
– Ma stupido! Perché? – gridava lo Spina, scotendo per un braccio il Romelli. – Tanto carina! Tanto graziosa!
E il Romelli, tra i singhiozzi:
– Impossibile! Impossibile! Tu non puoi comprendere… Il pudore! La santità della casa!
Lo Spina allora si volgeva al padre.
Nella chiara sera di maggio, presso le acque del fiume che pareva ritenessero ancora la luce del giorno sparito, si distinguevano con precisione tutti i gesti e anche i tratti del volto di quei tre uomini agitati.
Lo Spina voleva ora convincere il padre del torto del Romelli, che seguitava ad asciugarsi il volto in disparte. Il padre stava a guardar lo Spina con occhi sbarrati, feroci; all’improvviso lo afferrava per il bavero della giacca, gli dava un poderoso scrollone e lo mandava a schizzare lontano; poi, balzando sul parapetto dell’argine gridava con le braccia levate, enorme:
– Ecco, si fa così!
E giù, nel fiume. Un tonfo. Due gridi, e un terzo grido, da lontano, più acuto, del figlio che non poteva accorrere, con le gambe quasi stroncate dal terrore.


Riassunto:
Nella novella L’uomo solo Pirandello tratta la sensazione della mancanza di qualcosa, in questo caso dell’amore, che fa sentire soli i protagonisti del racconto. Quest’ultimi sono Torellino ed il padre Mariano Groa, uomo divorziato a seguito del tradimento della moglie che, nonostante tutto, lui però ama ancora e con la quale vorrebbe tornare, Filippo Romelli, cinquantenne rimasto vedovo e che vive nel ricordo della defunta da lui profondamente amata, e Carlo Spina, da sempre scapolo per scelta.

I quattro hanno l’abitudine di trovarsi ad un tavolino di un bar e osservare tutte le donne che passano loro davanti. Le guardano con desiderio, ben sapendo che la mancanza di una donna ha lasciato nella loro vita un vuoto incolmabile.

Il più disperato dei tre uomini è il signor Groa che tramite il figlio cerca di far tornare indietro la sua ex moglie. Lei però non ne vuole proprio sapere ed anche per Torellino l’atteggiamento del padre inizia a diventare esasperante.

Un giorno, dopo che il figlio si rifiuta di fare d’ambasciatore per il padre, Groa si ritrova a passeggiar con Romelli e Spina lungo il Lungotevere- I tre hanno una discussione animata che ha come sempre tema le donne. Il signor Groa ad un tratto spinge lontano il signor Spina e, dopo aver gridato “ecco , si fa così”, si butta nel fiume.

Comments are closed.
contatore accessi web