Footer menù

LA SIGNORA SPERANZA di Luigi Pirandello| Testo

I tre amici cercarono di sconsigliarlo, di persuaderlo a non dare importanza all’accaduto. Si trattava in fin de’ conti, dell’aggressione d’un pazzo. Ma Biagio Speranza non volle sentir ragioni:
– M’ha dato uno schiaffo, volete capirlo? Volete che mi sporchi le mani e vada a finire in galera?
Montò in una vettura per rincasare, mentre lo Scossi e Cariolin, seguiti da Cedobonis – serio, placido e curioso – si recavano a trovare il Cocco Bertolli al Caffè dello Svizzero.
Lo trovarono lì, tronfio nello squallore della sua orrenda miseria, esultante, che narrava l’avventura, tra le risa de la folla che lo aveva seguito. Lo Scossi si fece avanti e lo invitò a venir fuori.
– Subito! a gli ordini! – rispose egli, avviandosi. – Pistola, spada, sciabola: quello che vogliono, a loro scelta! Ma anche con le mani o coi piedi, subito!
Lo Scossi gli fece capire che c’era bisogno di due altri con cui intendersi per le modalità dello scontro.
– Io non conosco nessuno! – protestò il Cocco Bertolli. – Vorrei poter mandare al signor Speranza due miei amici: Erostrato e Nerone, ma sono morti, purtroppo! Mi trovino adesso loro stessi due mal vivi: non voglio impacciarmi di codeste miserie.
– Io potrei assistere, nella mia qualità di medico, – disse Cedobonis. – Ma come si fa? Ho lezione al liceo…
Dario Scossi allora e Cariolin, insieme col Cocco Bertolli, si misero in cerca di due padrini, che non fossero propriamente Erostrato e Nerone.
Biagio Speranza aspettava, fremente, in casa, da circa un’ora, quando – a una scampanellata – invece dello Scossi e del Cariolin, si vide innanzi alla porta Nannetta che, avendo saputo in un Caffè della rissa, veniva a domandar notizie.
– Ma sì, schiaffeggiato! – le disse Biagio. – Vieni, entra, Nannetta. Ce ne stavamo tanto bene, noi due, in campagna, non è vero? L’ho fatta troppo grossa, che vuoi? Bisogna pagare, te l’ho detto…
– Un duello? – gli domandò, angustiata, Nannetta.
– Per forza. Schiaffeggiato, ti dico.
– Dove?
– Qua.
Nannetta gli posò un bacio su la guancia.

Comments are closed.
contatore accessi web