Footer menù

Parafrasi COMPLETA canto 4 (IV) del poema Orlando Furioso

70
ma tanto piena di lacrime ed afflitta quanto
mai donna o donzella od altra persona sia mai stata.
I due briganti le sono al fianco con la spada sguainata
con l’intenzione di bagnare l’erba con il suo sangue.
La donna con le sue preghiera cercava di posticipare un poco
la sua morte, finché la pietà si mosse in suo aiuto.
Giunse sul posto Rinaldo; e non appena si accorse della
situazione, corse in suo aiuto con alte grida e minaccie.

71
I due briganti voltarono le spalle, si misero in fuga, non appena
videro giungero da lontano il cavaliere in soccorso alla donna,
e si nascosero appiattendosi in una profonda valle.
Il paladino Rinaldo non si preoccupò di seguirli:
giunse presso la donna, e quale sia la grande colpa commessa
che le ha fatto rischiare una simile punizione, cerca di farsi
dire; e per guadagnare tempo, fa scendere lo scudero da
cavallo, fa salire lei, e torna quindi a percorrere il sentiero.

72
E mentre poi sta cavalcando, la guarda con maggiore attenzione
e vede quanto la donna sia bella e di modi amabili,
sebbene fosse ancora tutta spaventata
per la paura che ebbe di morire.
Dopo che le fu ancora chiesto
chi era stato a condurla in una così infelice situazione,
lei cominciò con voce umile a raccontare
ciò che io voglio ora rimandare al canto successivo.

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore accessi web