Footer menù

Parafrasi canto 19 (XIX) del poema Orlando Furioso

40
Ora, non disponendo di altra ricompensa
da poter dare al buon pastore ed alla sua moglie,
che li avevano serviti con così grande devozione
dal giorno in cui entrarono nella loro dimora,
si levò dal braccio il cerchio e lo diede loro,
e vollè che lo tenessero come segno del suo amore.
Quindi, iniziarono a risalire la montagna, i Pirenei,
che divide la Francia dalla Spagna.

41
Dentro Valencia o dentro Barcellona
aveva pensato di fermarsi per qualche giorno,
finché non fosse capitata qualche buona nave
che si fosse apprestata a salpare verso l’Asia.
Videro apparire il mare in prossimità di Gerona,
mentre scendevano dalle dorsali montuose;
e costeggiando alla loro sinistra il litorale,
lungo la via più battuta giunsero a Barcellona.

42
Ma non vi giunsero in tempo per evitare di incontrare un uomo folle
che giaceva sulla battigia, sul limite della spiaggia,
e che, come fosse un porco, di fango e di acqua
era completamente sporco in volto, petto e schiena.
Costui sì lanciò  con violenza contro di loro così come un cagnaccio
subito va ad assalire uno straniero;
e diede loro noia e fu sul punto di recare loro danno.
Ma torno ora a raccontarvi nuovamente di Marfisa.

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore accessi web