Footer menù

Parafrasi canto 29 (XXIX) del poema Orlando Furioso

Parafrasi del Canto 29 (XXIX) del poema Orlando Furioso – Ariosto racconta alcune delle folli gesta compiute da Orlando. Il furioso paladino incontra in Spagna anche Medoro ed Angelica ed è solo grazie all’anello incantato che la donna riesce a fuggirgli. La sua follia si sfogherà sulla cavalla di lei.

Leggi il testo del canto 29 (XXIX) del poema Orlando Furioso

37
Il saraceno, Rodomonte, aveva pensato
che, per il fatto di correre spesso il rischio di cadere
nel fiume dal ponticello a testa bassa,
del quale avrebbe dovuto bere molta acqua,
dell’errore, al quale lo condusse l’avere bevuto troppo vino,
dovesse rimanere purifcato;
come se l’acqua potesse estinguere, così come estingue la forza del vino,
l’errore che a causa del vino o la mano o la lungua hanno provocato.

38
Nel giro di pochi giorni molti cavalieri giunsero a quel ponte:
alcuni furono lì condotti dalla via diretta intrapresa,
poiché, per quelli che andavano verso l’Italia o la Spagna,
non vi era altra via che fosse più battuta;
ad altri il coraggio temerario, e, più caro della vita stessa,
l’onore, li spinse a dare lì prova di sé.
E tutti, là dove credevano di poter acquistare la palma della vittoria,
lasciavano invece le proprie armi, e molti insieme anche la propria anima.

39
Di quelli che uccideva, se erano pagani,
si accontentava di avere le loro armature ed armi;
e di coloro a quali prima appartenevano, i nomi a chiare lettere
vi faceva sopra incidere, per poi appenderle ai marmi del sepolcro:
tratteneva invece in prigione tutti i cristiani sconfitti;
e credo che poi li mandasse ad Algieri.
Non era ancora finita la sua opera di costruzione, quando
giunse in quel posto il pazzo Orlando.

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore visite gratis
Segui la nostra pagina Facebook : se orlandofurioso.com ti è piaciuto, condividi l'esperienza!