Footer menù

Idee regalo: consigli sui libri da regalare a Natale 2014

Cerchi un suggerimento per il prossimo Natale? Una idea regalo particolare che non possa lasciare delusi? Lasciati suggerire! Vai sul sicuro prendendo spunto dalla nostra accurata selezione di libri novità 2014, idee regalo particolari che non potranno non essere apprezzate:

  • DI IMPOSSIBILE NON C’E’ NIENTE di Andrea Vitali Di impossibile non c'è niente

    Il mormorio che proveniva da sotto, dal giardinetto, era ben noto a suor Suprema. Era già ccaduto l’anno precedente e l’anno prima ancora. Quando nel cielo di settembre, ripulito dalla foschia che lo velava durante l’estate, le vaghe stelle dell’Orsa ricomparivano in tutto il loro splendore, l’animo poetico di Babbo Natale prendeva il sopravvento.
    Bisognava convincerlo a smettere però, adesso. Nonche a lei desse fastidio. Ma c’era qualche ospite dal sonnomolto leggero e un caratterino da …

  • IN FONDO AL TUO CUORE – INFERNO PER IL COMMISSARIO RICCIARDI di Maurizio de Giovanni In fondo al tuo cuore

    Cade, il professore. E intanto i suoi pensieri si frantumano in mille piccoli pezzi, lampi di coscienza che non costruiranno mai più una di quelle frasi armoniose per le quali è giustamente famoso nelle aule universitarie. Ormai sono come frammenti di uno specchio rotto che riflettono nella caduta quello che possono catturare, rimpiangendo quando insieme componevano una sola, bella immagine.
    Uno dei frammenti cattura l’amore.

  • IO STO CON MARTA! di Giorgio Ponte Io sto con Marta

    Gentile Editore, mi chiamo Marta Barbieri, ho ventinove anni e sono di Palermo. Avete mai riflettuto su quante sciocchezze si scrivono in un curriculum? Di tutto, pur di fare colpo. Io lo so, perché ne ho mandati un’infinità. Ed è proprio a causa di uno di questi se sono finita a più di mille chilometri da casa mia. Se però dovessi presentarmi in modo sincero, puntando sulle reali caratteristiche che mi contraddistinguono, credo che scriverei …

  • IL CAPPELLO DEL MARESCIALLO di Marco Ghizzoni Il cappello del maresciallo

    Il becchino comunale Luigi « Bigio » Bertoletti non poteva credere ai suoi occhi: dopo aver messo sotto terra metà dei suoi amici di infanzia – e sì che aveva passato di poco le sessanta primavere – quella mattina di un lunedì di autunno incipiente si trovò davanti il cadavere del liutaio Antonio Arcari, sdraiato sul tavolo dell’agenzia di pompe funebri di suo cognato.
    Avrebbe voluto esultare, ma si contenne e si fece un caffè.
    Era lì …

  • LA FABBRICA DEL PANICO di Stefano Valenti La fabbrica del panico

    La quinta elementare non è uno strumento adeguato per comprendere il mondo, soprattutto a diciannove anni, quando il mondo si presenta in forma di fabbrica.
    L’angoscia che ha contraddistinto la vita di mio padre e l’ha condizionata, senza incontrare ostacoli sulla sua vita, né parole, né occasioni per essere contenuta, è traboccata, ha allagato la sua anima, si è radicata nella sua mente, ha distrutto il suo corpo. Era n’angoscia incontenibile, che gonfiava il petto, avanzando …

  • MORTE DI UN UOMO FELICE di Giorgio Fontana Morte di un uomo felice

    Dunque volevano vendetta. Colnaghi annuì un paio di volte fra sé, come a raccogliere idee che non aveva o che ancora erano troppo confuse: poi appoggi le mani sul tavolo e guard di nuovo il ragazzino che aveva parlato.
    Nell’aula messa a disposizione dalla scuola materna del quartiere c’era silenzio: macchie di sudore sotto le ascelle, le pale del ventilatore che giravano piano. Tutti aspettavano una sua risposta, l’ennesima parola buona.
    I parenti e gli amici della …

  • LE IMMAGINI RUBATE di Manuela Costantini Le immagini rubate

    Il corpo di una donna è poggiato in un angolo. La morta ha gli occhi spalancati, un’espressione di terrore sul viso. Il cappotto è aperto, il vestito dalla fantasia floreale è un quadro astratto dipinto di un rosso scuro e s’intravede il cranio che spica rispetto al resto, in mezzo a tutto quel rosso.
    Ciccone spera che l’abbiano ridotta così solo dopo averla uccisa.
    Impiega un po’ di tempo prima di decidersi ad entrare. La Scientifica è …

  • LE OSSA DELLA PRINCIPESSA di Alessia Gazzola Le ossa della principessa

    Ambra Negri Della Valle è sparita.
    No, non è un sogno. È successo veramente e sono in preda ai rimorsi, perché ho desiderato una quantità infinita di volte che accadesse – come in quel film degli anni Ottanta con David Bowie, in cui una ragazzina sognava che gli gnomi portassero via il fratellino piagnone di cui era gelosa e poi il principe degli gnomi lo rapiva davvero. Ambra è la collega carogna per antonomasia, quella che …

  • QUANDO INTRECCIAVAMO FIORI di Astrid Mazzola Quando intrecciavamo fiori

    All’improvviso Francesco ha rotto il silenzio: “Oh, Irene, quando fu che imparammo a intrecciare fiori? Tu te lo ricordi?”
    Mi ha colta letteralmente alla sprovvista. Anche per questo modo poetico di dirlo, “quando imparammo a intrecciare fiori”, che sembra farci migliori di quanto siamo mai stati, ci rende roba da film. Già, quando fu? Quale fu la prima volta?
    Superato il primo sbigottimento ho ammesso, stringendomi nelle spalle: “Orpo, Francesco, mi sa che non me lo ricordo. …

  • L’ABBAZIA DEI CENTO PECCATI di Marcello Simoni L'abbazia dei cento peccati

    Sopravvissuto miracolosamente alla disfatta militare di Crecy che ha decimato il suo esercito, il cavalliere francese Maynard de Rocheblanche incontra per caso re Giovanni I di Boemia. Il sovrano, oramai sul punto di morte, con le ultime sue forze gli confessa un tradimento e gli affida un oggetto da custodire: una pergamena infilata in un anello cardinalizio e sulla quale è scritto un enigma che indica il luogo in cui è nascosto una oggetto misterioso, …

  • JACK LO SQUARTATORTE – LA VERA STORIA di Paul Pastrello hardback

    La marmellata, ancora calda, era ovunque nel raggio di due metri. La torta era stata completamente privata del bordo e delle classiche striature tipiche della crostata che s’incrociano sopra la confettura. Ognuna di queste parti poi, tagliata e rimodellata con abilità, componeva un messaggio. No, un nome. Jack! Non era un incidente, non poteva essere nemmeno un suicidio. Si trattava della prima vittima di Jack lo squartatorte!
    Peter Gustavo, ispettore capo del ventitreesimo distretto di Crema, …

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore visite gratis
Segui la nostra pagina Facebook : se orlandofurioso.com ti è piaciuto, condividi l'esperienza!