Footer menù

Il 7 novembre riprende il viaggio del Pisa Book Festival

Tra ospiti internazionali, i grandi nomi del panorama culturale italiano e i protagonisti del mondo del libro, prende il via dal 7 al 9 novembre 2014 al Palazzo dei Congressi di Pisa la dodicesima edizione del Pisa Book Festival. In totale 150 espositori provenienti da tutta Italia, oltre 200 eventi e 4.000 metri quadri di libri. Un catalogo di editori che diventa ogni anno più ricco e allo stesso tempo più selezionato; un catalogo che fa del festival un viaggio tra libri e copertine diverse dove capita di parlare con l’editore del suo lavoro dietro le quinte.

Sempre più numerosi gli ospiti stranieri del Pisa Book Festival, sempre più ampie le collaborazioni con realtà culturali di paesi europei e sempre più interessanti gli incontri sulla traduzione organizzati da Ilide Carmignani,che si rivolgono agli esperti, ma anche a tutti coloro che vogliono acquisire la sensibilità necessaria per trasportare uno scrittore da una lingua all’altra. Lo scambio culturale tra paesi diversi è al centro dei dibattiti delle tre giornate del festival. Come madrina di questa edizione è stata scelta Dacia Maraini, la scrittrice italiana più tradotta all’estero, ambasciatrice della cultura italiana nel mondo. Il Pisa Book Festival le dedica uno spazio dove si troverà tutta la sua produzione letteraria, mentre nel giorno di apertura alle ore 18.00 la scrittrice racconterà la sua vita, le sue passioni, i suoi libri a Joseph Farrell, professore emerito di letteratura italiana all’Università di Glasgow. Sabato 8 novembre alle ore 15.00 sarà invece ospite dei giornalisti Laura Montanari e Fabio Galati al Caffè Repubblica per parlare del suo ultimo libro Chiara D’Assisi. Elogio della disobbedienza.

La Svezia è insieme alla Danimarca e alla Norvegia il paese ospite d’onore di questa edizione del Pisa Book Festival e Björn Larsson, con il suo italiano perfetto, rappresenta il ponte fra due paesi molto lontani tra loro come la Svezia e l’Italia. Il fascino della cultura nordica è stato a lungo un elemento esotico per gli italiani: tranne rare eccezioni come Andersen, Strindberg e Ibsen, i lettori del nostro paese hanno sempre avuto scarsa possibilità di leggere i suoi autori. Ma negli ultimi anni, complice l’ondata di gialli e una serie di scoperte e riscoperte di alto livello, qualcosa è cambiato e il Grande Nord è sempre più vicino, grazie anche al lavoro di scoperta fatto dalla casa editrice Iperborea. La letteratura, il cinema, il modo di vivere di quei popoli fanno oramai parte del vissuto quotidiano degli italiani. Il Pisa Book Festival 2014 ne prende atto e rilancia nel Palazzo dei Congressi, sede della manifestazione, una serie i eventi interamente dedicati alla cultura del Grande Nord, con la preziosa collaborazione delle ambasciate di Danimarca, Norvegia e Svezia, della casa editrice Iperborea e la consulenza di Bruno Berni, che insegna danese all’Università di Pisa.

Il Pisa Book Festival 2014 sarà in grado di offrire ai visitatori un piacevole incontro con autori e opere ormai entrati nel nostro immaginario, ma anche di accompagnarli alla scoperta di esperienze letterarie nuove e sorprendenti.

Pisa Book Festival, XII edizione: dal 7 al 9 novembre 2014 Palazzo dei Congressi di Pisa.

Per maggiori informazioni:
www.pisabookfestival.com

Libri senza frontiere

Pisa Book Festival, gli espositori

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore visite gratis
Segui la nostra pagina Facebook : se orlandofurioso.com ti è piaciuto, condividi l'esperienza!