Footer menù

Introduzione alle OPERE MINORI di Ludovico Ariosto

Le opere “minori”. La stesura e la revisione dell’Orlando Furioso hanno occupato un arco temporale trentennale nella vita di Ludovico Ariosto, tanto da assorbirne l’intero impegno poetico. Ciononostante l’autore ferrarese si è dedicato a diverse altre opere che hanno attraversato molti generi letterari, dai carmi latini alle liriche in volgare, dalle tragedie alle commedie, confermandoci la sua ecletticità, e ci ha lasciato infine un epistolario che ci illumina su altri aspetti della sua vita. Si tratta di opere generalmente meno importanti e, se si eccettuano le Satire, sono a tutt’oggi meno lette, ma non mancano di spunti per comprender al meglio la complessa personalità del poeta.

Le poesie in latino. Nel rispetto della tradizione umanistica, che espresse un cospicuo numero di opere in latino, anche Ariosto si cimentò nella versificazione nella lingua dei classici e compose diversi carmi, tutti risalenti agli anni della giovinezza, tra il 1494 e il 1503. Si tratta perlopiù di opere di imitazione dei modelli del passato (Catullo, Orazio e Ovidio), poesie di occasione, a soggetto amoroso o autobiografico. La loro importanza è più storico-documentaria che estetica e ci ragguaglia sulle letture e gli studi del poeta in quegli anni.

Le liriche in volgare. Diverso è il discorso per quel che riguarda le liriche in volgare, che non mancano di interesse. Era consuetudine dei poeti di quegli anni raccogliere le rime e organizzarle di solito in canzonieri, a tematica prevalentemente amorosa. Eppure Ariosto non strutturò mai in una raccolta organizzata i suoi componimenti che ammontano a 5 canzoni, 41 sonetti e 12 madrigali, più diverse terzine. La produzione non è omogenea nemmeno per quel che riguarda l’arco temporale: una parte risale agli anni precedenti la prima edizione dell’Orlando Furioso (1516), un’altra al periodo che l’autore trascorse in Garfagnana (1522-1525). L’argomento centrale delle liriche è l’amore, espressione dell’esperienza personale dell’autore: nello specifico del legame con Alessandra Benucci. Anche nelle liriche tuttavia si manifesta il gusto eclettico del poeta e l’ampia varietà di temi, tanto che il riferimento non era solo Petrarca, modello ormai indiscusso della lirica in volgare, ma anche la grande poesia latina.

Il teatro. La stesura di opere teatrali ha un posto di rilievo nella produzione ariostesca, tanto che Ariosto divenne fin da subito l’autore di riferimento del teatro rinascimentale. La scrittura drammatica fu non solo una vocazione, ma una professione vera e propria: le opere venivano infatti rappresentate in occasione di feste ed erano sostenute dalla stessa famiglia d’Este.

Ariosto scrisse una tragedia e 5 commedie. La maggiore propensione alla commedia è da ricercare nel carattere stesso dell’autore, maggiormente incline alla rappresentazione comica della realtà che alla sua idealizzazione; inoltre la commedia andava incontro al gusto del pubblico di corte e più si adattava ad essere rappresentata durante festività e ricorrenze.

La tragedia di Tisbe è un’opera giovanile che non è arrivata fino a noi. Le prime due commedie, La cassaria (1508) e I suppositi (1509), furono scritte in prosa, mentre dalla terza commedia, Il negromante (1510-1520), Ariosto adottò l’endecasillabo sciolto, che caratterizza anche La Lena (1528) e I studenti, rimasta incompiuta. La scelta del verso al posto della prosa testimonia il confronto che l’autore istituiva con i classici latini, che solitamente adottavano il senario giambico, e l’attenzione che prestava alle forme e ai modelli letterari.

L’epistolario. Una prospettiva diversa sulla vita dell’Ariosto ci è offerta dall’epistolario, che registra l’attività di funzionario e burocrate. Si tratta di 214 lettere dal carattere politico-amministrativo che testimoniano l’abilità di Ariosto nella diplomazia, ma che ci consentono di esplorare meglio alcuni lati del suo carattere, utili per comprendere meglio il suo ingegno poetico.

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore visite gratis
Segui la nostra pagina Facebook : se orlandofurioso.com ti è piaciuto, condividi l'esperienza!