Footer menù

IN MEMORIA di Giuseppe Ungaretti | Testo, parafrasi e commento

Analisi:
La forma e lo stile. In memoria è la lirica iniziale del Porto sepolto. Insieme alle due poesie conclusive, fu scritta a stesura del libro ormai ultimata, pertanto la scelta del poeta di inserirla in testa al volume le conferisce un ruolo fondamentale nell’introduzione delle tematiche principali. Come tutte le liriche del libro è scritta in versi liberi dalla misura breve e brevissima, frammentari e disarticolati. Come altrove, il poeta riduce al minimo l’aggettivazione, cosa del tutto nuova nella poesia del tempo, e addirittura tratta l’argomento della morte di una persona cara con uno stile asciutto e quasi da referto.

I temi. Moammed Sceab, il dedicatario della poesia, era un compagno di studi di Ungaretti negli anni egiziani. Successivamente i due avevano abitato insieme a Parigi, fino al suicidio del giovane. Come si evince dal testo, Moammed viveva in Francia da esule, avendo reciso il legame con la madrepatria, e in questa condizione di sradicamento Ungaretti trova una delle ragioni del suo suicidio (suicida / perché non aveva più / Patria). Altra ragione fondamentale agli occhi del poeta risiede nell’incapacità di riversare nei versi il dramma che lo consumava: non sapeva / sciogliere / il canto / del suo abbandono. Da queste due considerazioni risulta chiaro che Ungaretti ha potuto continuare a vivere in virtù della sua salda identità, del suo sentirsi pienamente italiano, e al contempo grazie al provvidenziale soccorso della poesia, che assume quindi una funzione salvifica. Pertanto, accanto ai temi della memoria e dell’elaborazione del lutto, i due temi fondamentali della lirica e dell’intera raccolta sono la patria, intesa come identità, e la poesia, in grado di dare voce ai grovigli dell’animo umano e di instaurare un dialogo con le radici storiche dell’uomo e con una sua origine remota, atemporale, argomento che il poeta svilupperà nella seconda lirica, Il porto sepolto.

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore accessi web