Footer menù

Parafrasi canto 30 (XXX) del Purgatorio di Dante

Cadde tanto in basso che tutti i mezzi
per salvarlo erano oramai insufficienti,
salvo il mostrargli la condizione dei dannati.

Per questo motivo andai fino alla porta dell’Inferno,
e verso colui, Virgilio, che lo ha guidato fin qua
indirizzai, tra le lacrime, le mie preghiere.

La volontà divina verrebbe distrutta,
se il fiume Lete fosse oltrepassato e la salvezza fosse
raggiunta senza aver pagato giusta ammenda

di un pianto nato dal pentimento.”

 < Parafrasi Canto 29 Parafrasi Canto 31 >
No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore accessi web