Footer menù

Parafrasi canto 30 (XXX) del Purgatorio di Dante

così io rimasi incapace di lacrime e sospirare
finché non iniziò il canto degli Angeli, coloro che cantano
sempre in armonia con la musica delle sfere eterne, dei Cieli;

ma dopo che ebbi inteso che nel loro canto melodico
gli Angeli mi compativano, essendo come se
avessero detto: “Donna, perché lo scoraggi così?”,

il gelo che mi si era formato intorno al cuore
si trasformò in acqua e vapore, e con affanno
mi uscì dalla bocca in sospiri e dagli occhi in lacrime.

Beatrice, stando sempre ferma sulla sponda sinistra
del carro, verso quegli Angeli pietosi
rivolse quindi queste parole:

“Voi veglia nella luce eterna di Dio,
così che né la notte né il sonno possano togliervi la conoscenza
anche di un solo avvenimento della storia del mondo;

pertanto la mia risposta nasce più dalla volontà
di essere compresa da colui che ora piange di là dal fiume,
così che il suo dolore sia proporzionato alla sua colpa.

Non solo grazie agli influssi del cielo,
che indirizzano ogni essere vivente verso il proprio fine
a seconda delle costellazioni sotto le quali nasce,

ma anche grazie alla generosità di doni della Grazia divina,
che piovono sulla terra da nubi così alte
che nemmeno la comprensione di noi può raggiungerle,

questo uomo ebbe durante la sua giovinezza
tali potenzialità, che ogni forma di predisposizione positiva
avrebbe raggiunto in lui dei risultati straordinari.

Ma tanto più improduttivo e selvaggio diventa il terreno
seminato con cattivo seme e lasciato incolto,
quanto più ha il dono della produttività, della fecondità.

Per alcuni anni lo guidai con la mia presenza:
mostrandomi a lui nella mia adolescenza,
lo conducevo lungo la giusta via insieme a me.

Ma non appena raggiunsi la soglia della giovinezza,
seconda età della vita, e passai a miglio vita, morii,
questo uomo si staccò da me e si accompagno ad altri.

Proprio quando mi ero elevata da creatura corporea a puro
spirito, e la mia bellezza e le mie virtù erano aumentate,
fui da lui amata e mi apprezzata di meno;

e imboccò allora una via sbagliata,
inseguendo false riproduzione del bene,
che non sono in grado di mantenere alcuna promessa.

Non mi servì ottenere per lui da Dio buone ispirazione,
con le quali, o attraverso sogni o tramite visioni,
lo richiamai verso la retta via: se ne preoccupò molto poco!

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore accessi web