Footer menù

Parafrasi canto 2 (II) del Paradiso di Dante

Può liberarti da questa tua obiezione
un semplice esperimento, se mai provare ad eseguirlo,
che è la base, origine, delle vostri arti.

Prendi tre specchi; due disponili
alla stessa distanza da te e l’altro collocalo invece più lontano,
in mezzo agli altri due e di fronte ai tuoi occhi.

Rivolgendo ad essi il tuo sguardo, poni dietro di te
un lume così che illumini i tre specchi e la sua luce
ritorni riflessa a te da tutti e tre.

Benché, in quanto ad intensità, non sarà uguale a quella degli
altri due la luce riflessa dallo specchio più lontano, tu vedrai
che sarà comunque equivalente agli altri per purezza.

Come la neve, quando è esposta ai caldi raggi del sole,
si scioglie e lascia quindi il suo soggetto, l’acqua, spoglio
delle sue precedenti qualità, il colore ed il freddo,

allo stesso modo voglio che il tuo intelletto,
spogliato dalle false opinioni, venga modellato
da una luce così intensa che scintillerà manifestandosi a te.

Dentro l’Empireo, il cielo sede della pace divina,
ruota un corpo, il Primo Mobile, nella cui virtù ha origine
la vita dell’intero universo, che è contenuto al suo interno.

L’ottavo cielo, adornato da tante stelle, suddivide poi questa
virtù universale dell’Empireo in diverse virtù specifiche
(le Stelle), da lui distinte ma in lui comunque contenute.

Gli altri cieli dispongono in differenti modi le distinte virtù
che hanno derivato dentro di sé dall’influsso dell’ottavo cielo,
così che possano conseguire i loro effetti ed esercitare i loro influssi.

Questi organi vitali del mondo procedono quindi, come ormai puoi capire,
in modo gerarchico, accolgono gli influssi
dal cielo superiore ed esercitano i propri su quello inferiore.

Valuta attentamente il modo in cui procedo lungo questa via
per svelarti la verità che tu desideri conoscere,
così da saper poi percorre da solo l’ultimo tratto del cammino.

Il moto e gli influssi dei cieli divini,
come l’arte del martello dipende dal fabbro, da chi lo impugna,
devono derivare da intelligenze angeliche;

ed il cielo adornato da così tante stelle,
dall’intelligenza angelica che lo muove
deriva la virtù per poi diventarne a sua volta diffusore.

E come l’anima si diffonde all’interno del corpo umano,
attraverso i diversi organi vitali che presiedono
alle diverse funzioni vitali,

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore accessi web