Footer menù

Parafrasi canto 22 (XXII) del Paradiso di Dante

Queste altre anime contemplanti
furono uomini, infiammati da quell’ardore che fa nascere
i pensieri celesti e le opere più pie.

Qui c’è Macario, qui c’è Romualdo,
questi sono i miei fratelli che vissero con fermezza
e coerenza dentro i monasteri del mio ordine”.

E io a lui: “L’amore che dimostri
parlando con me, e l’aspetto benigno che vedo
e noto in tutti voi che ardete di carità,

mi ha riempito così di fiducia
come fa la rosa che si apre al sole
e dimostra tutta la sua bellezza.

perciò ti prego, e tu, padre, accertati che
io sia degno di ricevere tanta grazia,
che io ti veda la tua figura scoperta dalla luce”.

Per cui egli: “Fratello, il tuo solenne desiderio
sarà soddisfatto nell’ultimo cielo (Empireo),
dove si compiono tutti i desideri e anche il mio (di compiacerti).

Là ciascun desiderio è compiuto,
maturato e interamente realizzato; solo in quel cielo
ogni parte sta dov’era dall’eternità,

perché non si estende nello spazio fisico e non ha i poli;
e questa nostra scala sale fin lassù,
per cui la sua cima si sottrae alla tua vista.

Fin lassù il patriarca Giacobbe
la vide (la scala) porgere la sua cima,
quando gli apparve così carica di angeli in sogno.

Ma, adesso, per salirla, nessuno alza i piedi da terra
e la regola del mio ordine è rimasta inascoltata
rimanendo solo come spreco la carta su cui fu scritta.

Le mura che erano solite ospitare monaci santi
sono diventate grotte infami, e le tonache monacali
sono (diventate) sacchi di farina guasta.

Ma neppure l’usura tanto non si erge
contro la volontà di Dio, quanto quell’avidità
che rende così folle il cuore dei monaci;

poiché tutto ciò che la Chiesa custodisce, tutto è
della gente povera che invoca Dio;
non è beneficio dei parenti o delle concubine dei chierici.

La natura umana è tanto debole,
che giù sulla Terra un buon proposito non dura
tanto tempo quanto dalla ghianda nasca una quercia.

Pietro fondò la Chiesa senza oro né argento,
e io con preghiera e digiuno,
e Francesco fondò con umiltà il suo ordine.

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore accessi web