Footer menù

Parafrasi canto 13 (XIII) del Paradiso di Dante

Non siano le genti troppo sicure di sé
nel giudicare, così come colui che stima
il raccolto nel campo prima che il grano sia maturo;

poiché io ho visto per tutto l’inverno precedente
il pruno mostrarsi secco ed ispido;
e in seguito portare la rosa sbocciata sui suoi rami;

e vidi anche una nave dritta e veloce
attraversare il mare per tutto il suo tragitto,
ed affondare all’ultimo, prima di entrare in porto.

Non credano le donne e gli uomini
per aver visto uno rubare, l’altro elemosinare,
di conoscere il giudizio divino;

poiché l’uno può salvarsi e l’altro cadere.

 < Parafrasi Canto 12 Parafrasi Canto 14 >
No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore accessi web