Footer menù

Parafrasi canto 5 (V) del Paradiso di Dante

Parafrasi del Canto V del Paradiso – Il Canto V inizia nel cielo della Luna con le anime di coloro che mancarono ai voti fatti. Beatrice spiega perché lei appaia così luminosa da abbagliare Dante, chiarisce il dubbio emerso nel canto IV e spiega la dottrina del voto; in seguito fa un ammonimento ai cristiani. Si ha poi l’ascesa al cielo di Mercurio.

Leggi il testo del canto 5 (V) del Paradiso di Dante


“Se io risplendo come fiamma ai tuoi occhi nel fuoco d’amore
al di là della maniera visibile in terra,
così che supero la tua capacità visiva,

non ti sorprendere; perché ciò nasce
dalla perfezione della mia visione che, quanto più apprende,
tanto più verso il bene appreso si avvicina a lui, Dio.

Io vedo bene ormai come già risplende
nella tua mente la luce divina,
che, dopo averla vista, da sola e per sempre accende l’amore;

e se qualche altro bene terreno attrae il vostro amore,
non è nient’altro se non una sembianza di quella luce divina,
mal compresa, che qui risplende.

Tu desideri sapere se con un’altra opera di bene,
in cambio del voto incompiuto, si può compensare
cosicché l’anima sia al sicuro da ogni contrasto”.

In questo modo Beatrice cominciò questo canto;
e così come un uomo che non interrompe il suo discorso,
continuò così il santo discorso:

“Il dono maggiore che Dio per sua generosità
fece creando, e quello alla sua bontà
più conforme e quello che egli stesso più apprezza,

fu la libertà della volontà;
della quale le creature con intelletto,
tutte quante e solo loro, furono e sono dotate.

Ora comprenderai, se tu parti da questa premessa,
il valore solenne del voto, purché sia fatto in modo che
ciò che tu prometti risulti a Dio gradito;

perché, nello stabilire il patto tra Dio e l’uomo,
si sacrifica questo tesoro, la libera volontà
di cui ti ho parlato; e si compie con il suo atto.

Dunque cosa può offrire l’uomo per risarcimento?
Se credi di poter usare ancora a fin di bene la libertà che hai offerto,
ti illudi di fare opere di bene con denaro mal acquistato.

Ormai ti è stato chiarito il punto fondamentale;
ma dato che la Santa Chiesa in materia di voti concede dispense,
la qual cosa sembra in contraddizione con la verità che ti ho esposto ora,

ti conviene sederti ancora un po alla tavola,
perché il cibo duro da digerire che hai preso a considerare,
ha ancora bisogno di aiuto per essere bene intesa.

Apri la tua mente a ciò che io ti svelo
e fissalo dentro (la mente); perché non si forma scienza,
senza il ricordare ciò che si è appreso.

Sono necessarie due cose per costituire l’essenza
di questo voto: l’una è quella
di che cosa si offre; l’altra è il patto.

No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore visite gratis
Segui la nostra pagina Facebook : se orlandofurioso.com ti è piaciuto, condividi l'esperienza!