Footer menù

Parafrasi canto 20 (XX) dell’Inferno di Dante

I suoi abitanti furono in passato molto più numerosi,
prima che i pazzi conti da Casalodi
si lasciassero ingannare da Pinamonte.

Mi auguro pertanto che se mai sentirai
raccontare una diversa storia sull’origine della mia città,
quella menzogna non possa sostituire la verità.”

Ed io risposi: “Mio maestro, i tuoi ragionamenti mi sono tanto chiari
e ottengono talmente la mia fiducia, che in confronto
ogni altro ragionamento mi farebbe l’effetto di un carbone spento.

Ma dimmi adesso se, della gente che vediamo camminare,
vedi qualcuno di nota, che convenga che io conosca;
perché solo a questo il mio pensiero alla fine ritorna.”

Virgilio allora mi disse: “Quel dannato dalle cui guance
scende una lunga barba fino alle sue spalle di colore scuro,
fu in vita, al tempo in cui la Grecia rimase priva di uomini

tanto che c’erano quasi solo lattanti, un augure,
un indovino, ed insieme con Calcante indicò il momento favorevole
per tagliare le corde che tenevano le navi e partire alla volta di Troia.

Il suo nome fu Euripilo, e ricorda le sue gesta
la mia massima opera, l’Eneide, in un suo passaggio:
ma lo sai già bene tu, che la conosci tutta.

Quell’altro invece, che ha i fianchi tanto stretti,
fu in vita Michele Scotto, colui che conobbe veramente
l’arte vana della magia fatta per ingannare.

Puoi vedere anche Guido Bonanni; puoi vedere anche Asdente,
che vorrebbe aver prestato attenzione in vita solo al cuoio e all’ago,
ma si pente oramai troppo tardi dei suoi peccati.

Puoi vedere anche le donne inelici che abbandonarono l’ago,
la spola ed il fuso per fare le indovine;
e fecero mille magie con erbe ed immagini.

Ma vieni avanti adesso; perchè sta già toccando l’orizzonte
comune ai due emisferi e sfiora l’onda del mare
sotto Siviglia, la Luna;

già ieri notte la luna è stata piena: devi tenerlo bene a mente,
perché non ti ha fatto male, anzi ti è servita
qualche volta la sua luce attraverso la selva oscura.”

Questo mi diceva Virgilio, ed insieme proseguivameno il nostro viaggio.

 < Parafrasi Canto 19 Parafrasi Canto 21 >
No comments yet.

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Powered by WordPress. Designed by WooThemes

contatore accessi web